Uso corretto e manutenzione

 

Il decalogo della lavastoviglie

Esistono alcuni accorgimenti che ti permettono di migliorare l'efficienza della lavastoviglie ed ottenere migliori risultati in termini di pulizia e convenienza. Una lavastoviglie usata in modo corretto dura più a lungo e consuma molto meno.

Ecco un essenziale decalogo riassuntivo delle principali indicazioni da seguire!

  1. Ricordati di rimuovere residui voluminosi (cibo, tovaglioli, stuzzicadenti) dalle stoviglie prima di caricarle nella macchina.
  2. Segui attentamente le istruzioni della casa produttrice per caricare la lavastoviglie in modo corretto ed evitare di bloccare i giranti di lavaggio. In genere, gli oggetti di grandi dimensioni e più sporchi vanno sistemati sul cestello inferiore. Le tazze, i bicchieri e gli oggetti meno sporchi devono essere posti nel cestello superiore. Posiziona i piatti e gli utensili con la parte più sporca rivolta verso il getto dell'acqua.
  3. Attenzione ai depositi di calcare che si formano velocemente: possono bloccare i giranti di lavaggio, lo sportello e ridurre le prestazioni della macchina. Se vivi in aree con acqua dura potrebbe verificarsi un maggiore accumulo di calcare o di grasso all'interno della lavastoviglie; in rarissimi casi, le macchie nella lavastoviglie possono essere causate dal ferro contenuto nell'acqua: in questo caso le macchie sono giallastre, brune, o color ruggine. Meglio agire con prodotti specifici per la pulizia della lavastoviglie come Pril Curalavastoviglie.
  4. Verifica periodicamente che gli ugelli dei giranti di lavaggio siano liberi da ostruzioni; nel caso in cui fossero bloccati segui nel dettaglio le indicazioni del manuale della tua lavastoviglie.
  5. Sistema gli oggetti taglienti in modo che non danneggino la macchina. Accertati di caricare i coltelli affilati con i manici verso l'alto.
  6. Metti le posate nell'apposito cestello, evitando di addossarle troppo in modo che l'acqua possa sciacquare al meglio tutte le superfici. Non mescolare oggetti in argento ed in acciaio, poiché ciò potrebbe provocare corrosione o macchie di ruggine. Togli le posate dalla lavastoviglie il prima possibile dopo la fine del lavaggio, per evitare che restino in un ambiente umido che ne favorisce la corrosione.
  7. Evita di versare il detersivo per lavastoviglie direttamente sulle posate, perché potrebbe corroderle e ricordati di sciacquare via i residui di cibi acidi e di sale dalle posate prima di caricarle in macchina, poiché il contatto diretto e prolungato con essi può ossidarle.
  8. Non sovraccaricare la lavastoviglie. Potrebbero derivarne dei danni meccanici, come graffi o scheggiatura di oggetti a troppo stretto contatto.
  9. Controlla e pulisci i filtri ogni 1 o 2 mesi per eliminare la formazione di odori nella lavastoviglie e per garantire l'efficienza del funzionamento. Effettua ogni 1 o 2 mesi un lavaggio a vuoto ad alta temperatura con Pril Curalavastoviglie.
  10. Se utilizzi un detersivo liquido non è necessario effettuare il prelavaggio.

 

I dispositivi di sicurezza

Le lavastoviglie utilizzano acqua ed energia elettrica allo stesso tempo. E' bene quindi che siano dotate di dispositivi di sicurezza che prevengano possibili problemi dovuti all'utilizzo simultaneo dell'una e dell'altra.

I sistemi di sicurezza devono quindi impedire surriscaldamenti, trabocchi e perdite, e sono solitamente indicati sulla scheda tecnica del prodotto.

Antiallagamento

È un dispositivo elettrico o meccanico (a galleggiante) che in caso di perdite o anomalie blocca il flusso dell'acqua, chiudendo il rubinetto d'entrata con una valvola di sicurezza, mentre l'acqua già fuoriuscita prima del funzionamento del dispositivo viene convogliata in una vasca di raccolta supplementare.

Antisurriscaldamento

C'è un termostato che controlla le resistenze elettriche; se la temperatura interna della vasca risulta troppo alta, l'apparecchio smette di funzionare e si avvia automaticamente la pompa di scarico.

Antitrabocco

È un dispositivo che, una volta rilevato che l'acqua nella vasca supera un determinato limite, blocca la valvola di carico e mette in funzione la pompa di scarico.

Salvagocce

È un dispositivo posto sul retro dell'apparecchio e raccoglie eventuali fuoriuscite di acqua dal tubo di carico, convogliandola poi nella vasca antiallagamento.

Pressione

La pressione dell'acqua è poi sempre sotto controllo grazie a un doppio tubo di carico, presente in molti modelli, che sopporta pressioni molto maggiori rispetto a un tubo normale.

Chiusura porta

Anche la porta è dotata di un dispositivo di sicurezza che garantisce il blocco della lavastoviglie nel caso questa venga aperta durante il lavaggio.

 

L'uso corretto e manutenzione

Dopo aver sistemato le stoviglie nei cestelli (mettendole negli appositi contenitori), inserisci il detersivo nella vaschetta apposita, seleziona il programma (senza prelavaggio se inserisci il detersivo direttamente nella vasca o nel cestello delle posate) e avvia l'apparecchio. Nei modelli con i sensori elettronici non occorre selezionare il programma: la lavastoviglie farà tutto da sola.

Prima di accendere la lavastoviglie tuttavia, controlla che i giranti si muovano liberamente, che il filtro sia bene inserito e pulito e che sportello e vaschetta si aprano senza impedimenti. Alcune spie indicano se c'è un irroratore bloccato, se manca brillantante o sale; provvedi prima di far ricominciare il lavaggio. Attenzione però, perché alcune pastiglie per lavastoviglie e contengono al loro interno la funzione del sale e del brillantante, garantiscono quindi un lavaggio perfetto senza ulteriori aggiunte.

È consigliabile non lasciare la lavastoviglie inutilizzata per più di due settimane, l'uso costante e la corretta manutenzione ne garantiscono una vita più prolungata. Quando la lavastoviglie ha finito di pulire il proprio carico è consigliabile lasciare aperto lo sportello per facilitare l'asciugatura ed evitare la formazione di cattivi odori.